top of page

Cavalli liberi e tamburi meditativi: cuori uniti in un solo battito

Aggiornamento: 21 feb 2023



Cavalli liberi e tamburi evocano un richiamo antico in ciascuno di noi e poco importa se non abbiamo mai visto un branco di cavalli liberi o se non abbiamo mai suonato un tamburo…

Da sempre, al solo nominarli insieme, cavalli e tamburi risvegliano in maniera quasi immediata, una sensazione ancestrale di libertà e di potenza. Di danza e di armonia. Di connessione e di energia.


A un livello simbolico profondo e ancestrale il Tamburo risveglia la Fiducia e l’Unione Primaria che abbiamo percepito nel grembo materno: il battito del cuore di nostra madre è il primo suono che viene udito in assoluto e i battiti del suo cuore risuonano nel silenzio del liquido amniotico fino al momento della nostra nascita.


Per le antiche civiltà, nei rituali, il suono del Tamburo rappresenta il ponte che collega e unisce in un solo battito il cuore di tutti i presenti e contemporaneamente li armonizza al battito di Madre Terra.


Da parte loro, i cavalli sembrano danzare naturalmente e risvegliano il battito del nostro cuore e rispondono al richiamo di Madre Terra con lo scalpicciò dei loro zoccoli sollevandosi da terra come il vento, quasi a volteggiare nell’aria per raggiungere il Cielo.

È per questo che, nelle antiche civiltà, il cavallo era spesso raffigurato alato: perché permette agli uomini di correre veloci

come il vento e di viaggiare verso il Cielo (oltre i propri confini…) accompagnati dal battito di Madre Terra (il suono degli zoccoli)…



I benefici del Drum Circle per uomini e cavalli


Nella pratica "AS ONE - Horses & Drums", il cerchio di tamburi non è un'attività ricreativa, come sono di solito i Drum Circles.

Si tratta piuttosto di un'attività meditativa di gruppo: il ritmo dei tamburi è molto più lento e circolare e ha lo scopo di "accordare" il nostro essere e contemporaneamente "armonizzarlo" con quello degli altri.


La pratica del tamburo, di per sé, coinvolge contemporaneamente l'emisfero destro e sinistro del nostro cervello e promuove quella che viene definita la "sincronizzazione emisferica": questa funzione unificata permette di avvertire un intenso senso di chiarezza e di consapevolezza.


"Sentimenti di coscienza di sé e di separazione svaniscono. Andrew Neher ha condotto una serie di famosi esperimenti mostrando come il ritmo del tamburo agisca da meccanismo uditivo capace di guidare o allenare le onde cerebrali del soggetto nel passaggio dallo stato alfa o teta. Mentre interagiamo con altre persone, i nostri ritmi personali si influenzano a vicenda. Questa capacità di un ritmo di trascinarne un altro in risonanza armonica è chiamata entrainment: sincronizzazione" (cfr. Layne Redmond, "Quando le donne suonavano i tamburi").




Quando suoniamo il tamburo, il nostro chiacchiericcio mentale si acquieta completamente e noi ci rilassiamo e lasciamo andare le tensioni: è allora che i cavalli si uniscono a noi perché quello stato di pace è il loro stato naturale.

E per quanto possa sembrare impossibile, alcuni cavalli si addormentano profondamente con il suono del tamburo, come se fosse una ninna nanna rievocata da tempi ancestrali....








Durante la pratica del DRUM CIRCLE molteplici sono i benefici per i partecipanti:



Migliora:

la neurogenesi, il livello di energia generale, la concentrazione, la memoria, la neuroplasticità del cervello, l'autoconsapevolezza, la produzione di ormoni della felicità, la chiarezza mentale e la sensazione di unione con gli altri.

Contemporaneamente si abbassa:

l'ansia, lo stress, la sensazione di solitudine, la tensione muscolare, la difficoltà di concentrazione e i livelli di cortisolo nel sangue (ormone dello stress).


Nei "cerchi di tamburi meditativi AS ONE", il tamburo segue il nostro battito del cuore, dà la cadenza al nostro respiro e rallenta il nostro ritmo interiore per farci rilassare o lo risveglia per energizzarci.

Pian piano, attraverso la pratica condivisa di facili ritmi, ci ritroviamo uniti in un movimento fluido e armonico che ci rende "attraenti" per i cavalli che non esitano, spontaneamente" ad unirsi a noi!


Il ritorno all'Essenza uniti in un solo battito


"Senti come mi batte forte il tuo cuore"
- Wislawa Szymborska

Nel 2022 - Era dell’assoluta modernità virtuale e della disconnessione dalla Natura - mettere insieme cavalli e tamburi è un invito a tornare all'Essenza: il Ritorno, allora, è un tornare alla “Presenza condivisa” dove il nostro cuore (inteso come essenza profonda di noi che qualcuno chiama "Anima") unisce i propri battiti a quello degli altri.


È tornare a connettersi con la Natura come sanno fare i cavalli per apprendere da lei i Cicli del Divenire (a cui nessuno scampa...); è risvegliare il nostro Cuore per chiedergli di parlarci di un desiderio profondo che giace in attesa di prendere vita e che spesso si perde nel troppo fare.

E' ritornare alla nostra Bellezza più autentica.

E' viaggiare verso e in compagnia della nostra Anima insieme ai cavalli seguendo un ritmo fatto di pace e armonia.

E' sentire i nostri cuori che si uniscono in un solo battito.

Come se non ci fossimo lasciati mai.


LA PRATICA DEI TAMBURI MEDITATIVI è ORMAI PARTE INTEGRANTE DEGLI INCONTRI CHE ORGANIZZO CON I CAVALLI LIBERI: TUTTI I PARTECIPANTI SONO INVITATI A PORTARE UNA PICCOLA PERCUSSIONE PER UNIRSI AL CERCHIO DI TAMBURI.

I RITMI SONO SEMPLICI E NON C'E' BISOGNO DI ALCUNA CONOSCENZA DI TEORIA RITMICA O MUSICALE: POSSONO PARTECIPARE ANCHE I BAMBINI!





SCOPRI I MIEI LIBRI SUI CAVALLI!


















379 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page